mercoledì 12 settembre 2007

Contrattualistica, MiFid e confusione...seconda parte



Un amico e lettore del blog mi ha risposto così in merito al precedente mio articolo con una "visione" molto interessante del problema (e ti sono profondamente grato perchè così riusciamo a "interagire" ...);

"Ti scrivo in merito all'ammonizione sulla contrattualistica da approntare con la Mifid;temo che al momento nessuno sappia ancora cosa fare per essere <> alle nuove norme. A mio parere se ci fermiamo a discutere su questi argomenti non otteniamo dei grandi risultati. La nuova direttiva ha il grande pregio di lasciare a ciascun intermediario la possibilità di ritagliarsi addosso l'abito che più gli aggrada, in questo modo un piccolo istituto sceglierà ed offrirà presumibilmente solo quei servizi che il suo territorio gli chiede, tralasciandone altri (meno remunerativi e/o meno richiesti) che sarebbe troppo dispendioso approntare. Per contro una grande banca internazionale non avrà nessuna difficoltà a coprire l'intero ventaglio di servizi e strumenti finanziari esistenti, poichè ha dimensioni tali da riuscire a sfruttare le economie di scala.Presumo allora (e temo di non sbagliare) che ci sarà un'accentuata segmentazione
non solo della clientela (la domanda) ma anche dell'intero sistema bancario (l'offerta)
e probabilmente si creerà quell'efficienza che il mercato dei servizi finanziari non è
ancora riuscito ad esprimere da solo (almeno in Italia).Concludendo non ci sarà, a mio avviso, una serie di incombenze cui tutte le banche indistamente dovranno far fronte, ognuna dovrà semplicemente andare a ritoccare il vestito che ha scelto di indossare".

Mi sembra un punto di vista "condivisibile"e positivo; da parte mia l'articolo voleva essere un pò provocatorio(per avere vostri riscontri)e un pò critico .Inoltre penso che già il mercato si sia "segmentato" in base alle dimensioni; tuttavia la mia maggiore critica consiste nel desiderare un maggiore "slancio" propositivo delle autorità all'affrontare velocemente argomenti delicati ( esempio inducements) che lasciano parecchio preoccupati noi operatori...

3 commenti:

marco ha detto...

Buongiorno,
avrei un chiarimento da chiedere sull'iter legislativo della Mifid;allo stato attuale ho compreso che è stata emanata la legge delega di recepimento della Direttiva ed è stata pubblicata una prima bozza di decreto legislativo che andrà a modificare il d.lgs 24 febbraio 1998,n.58.A seguito dell'approvazione di tale decreto, è attesa l'adozione dei regolamenti secondari e dia ttuazione da parte della Consob.La Consob ha consultato il mercato ed ha dato tempo ai gestori di mercato fino al 15 settembre per chiarire alcuni aspetti del regolametno.E' corretto tutto ciò?e ora ci sono ulteriori sviluppi?
grazie mille

giuseppe ha detto...

Per un quadro generale consiglio di leggere l'audizione in commissione finanze del 24/07/07 di Maccarone - Salini scaricabile dal sito Consob http://www.consob.it/main/index.html

Cormon ha detto...

X Marco
Si è esattamente così;aspettiamo i regolamenti definitivi Consob...speriamo per fine settembre.